Giu 1, 2000 - Natura e ambiente    No Comments

Bandiere Blu dell’Unione Europea: Puglia terza in Italia

L’attrazione fatale che la Puglia, grazie alla bellezza dei suoi luoghi, esercita sia in Italia che all’estero, è stata premiata con un nuovo prestigioso riconoscimento assegnato alla nostra regione.

Infatti, i comuni di Rodi Garganico e Vieste (Foggia), Monopoli (Bari), Ostuni (Brindisi), Castro (Lecce), Castellaneta e Ginosa (Taranto) possono da oggi in poi fregiarsi del titolo di “località balneari D.O.C. 2000” in quanto hanno superato il severo esame dell’Unione Europea ed ottenuto la classica Bandiera Blu.

bandiera-blu.jpg

In questo modo la Puglia si colloca addirittura al 3° posto della graduatoria nazionale dietro soltanto la Liguria e le Marche, premiate rispettivamente con 13 e 10 bandierine, e davanti a regioni del calibro di Emilia-Romagna, Toscana e, soprattutto, Sicilia e Sardegna. Molto significativo il fatto che sono state premiate località in rappresentanza di tutte le 5 province: ciò a testimonianza che le acque della nostra regione sono pulite, salvo rare e, purtroppo, inevitabili eccezioni, dal Gargano allo Ionio. Davvero un ottimo risultato, tenendo in particolar modo conto che il premio, oltre che la qualità del mare, tiene in considerazione anche l’offerta turistica ed i servizi ambientali.

Puglia regione-guida del turismo del sud-Italia, quindi? Le potenzialità ci sono tutte: è necessario adesso un ulteriore sforzo delle amministrazioni locali (che devono provvedere alla creazione delle infrastrutture e dei servizi, anche ambientali, e della loro manutenzione e controllo), delle strutture ricettive (già buone, ma si può sempre migliorare) ed anche dei singoli abitanti (anche se l’ospitalità dei pugliesi è nota nel mondo) per “limare” quei piccoli difetti atavici tipici delle regioni meridionali, dopodiché le nostre spiagge saranno invase da un numero di turisti (anche dall’estero, come già in buona parte accade) ancor maggiore rispetto a quello delle precedenti estati.
I risultati dell’UE sono stati resi noti a Roma dalla Fondazione per l’educazione ambientale in Europa il cui presidente, Roberto Riccioni, ha constatato il significativo salto di qualità delle località del sud del paese: infatti si sono ben piazzate anche la Campania, l’Abruzzo e la Basilicata, mentre qualcosina in più ci si aspettava dalla rinomata Calabria, premiata con soltanto 2 bandiere blu. A livello europeo, invece, l’Italia ha raggiunto il 2° posto (con 74 bandierine, 7 in più rispetto al 1999) dietro la Spagna (76) ma davanti a Grecia, Francia e Turchia.

Raffaele Dambra
Articolo scritto per Itinera Puglia il 1° giugno 2000

Bandiere Blu dell’Unione Europea: Puglia terza in Italiaultima modifica: 2000-06-01T19:25:00+00:00da raffaeledambra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento