Set 27, 2000 - Eventi, sport    No Comments

La Meridian Cup di calcio 2001 a Bari

La Puglia, ed in particolare Bari e la sua Provincia, tornano ad essere sede di una importante manifestazione calcistica internazionale.
Dopo la Mitropa Cup del 1990, la finale di Coppa dei Campioni del 1991 e i Giochi del Mediterraneo del 1997 (per non parlare della fase finale del campionato italiano Primavera del 1998), questa volta è la Meridian Cup, prestigioso torneo giovanile riservato a nazionali under 17, a svolgersi sui campi da gioco della nostra regione.
La coppa prevede una sfida fra l’Europa e l’Africa: infatti le 4 squadre partecipanti del nostro continente (Italia, Repubblica Ceca, Spagna, Portogallo) faranno parte, in realtà, di un unico team ed ogni loro eventuale vittoria sulle avversarie del continente nero (Nigeria, Ghana, Mali e Camerun) sarà come un gol segnato (lo stesso discorso, naturalmente, vale anche per le squadre africane). Alla fine chi, fra i due continenti, avrà ottenuto più successi sarà proclamato vincitore della Meridian Cup; possiamo dire che il regolamento ricalca, in sostanza, quello della Coppa Davis di tennis.

La manifestazione è stata presentata giovedì 26 ottobre 2000 a Bari alla presenza del vice-presidente dell’U.E.F.A Antonio Matarrese, gran anfitrione dell’evento, del presidente della Federazione Africana Issa Hayatou e di un altro “pezzo grosso” del calcio europeo, il turco Senes Erzik. Il presidente del comitato organizzatore, Gabriele Gravina, ha annunciato che il torneo si svolgerà dal 27 gennaio al 2 febbraio 2001 e che, a parte Bari e lo stadio San Nicola (dove si disputeranno le partite più importanti), verranno coinvolte altre sette città in possesso di impianti calcistici di buon livello: Andria, Barletta, Bisceglie, Bitonto, Noicattaro, Rutigliano e Trani. In questo modo anche i “calciofili” della Provincia avranno la possibilità di assistere a partite di sicuro interesse tecnico e spettacolare.

Nata su un’idea dello stesso Matarrese e giunta ormai alla terza edizione dopo quelle di Lisbona’97 e Città del Capo’99, la Meridian Cup si prefigge come scopo la cooperazione fra il ricco calcio europeo ed il povero (di mezzi, non certo di talenti…) calcio africano nonché come ennesimo tentativo di integrazione fra due mondi e due culture così diverse ma che lo sport sa unire: il razzismo si può combattere anche così.
Anche l’aspetto agonistico non è certo da sottovalutare: a livello giovanile le squadre africane sono, forse, le più forti del mondo e sarà uno spettacolo assistere ai loro match mentre Spagna e Portogallo da molti anni dominano la scena europea under 17; l’Italia avrà vita dura ma potrà contare sul caldissimo sostegno del pubblico pugliese.
Infine, a corollario degli incontri del torneo, si terrà una partita dall’elevatissimo ritorno spettacolare: i campioni over 35 europei sfideranno i loro pari età africani; già assicurata la presenza di Gullit, Cantona, Matthaeus, Butragueño, Bruno Conti, Milla, N’Kono e Madjer.

Raffaele Dambra
Articolo scritto per Itinera Puglia il 27 settembre 2000

La Meridian Cup di calcio 2001 a Bariultima modifica: 2000-09-27T19:05:00+00:00da raffaeledambra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento